Una tantum per le imprese artigiane alimentari e della panificazione


 


Con la busta paga relativa al mese di maggio spetta la seconda tranches di una tantum prevista dal CCNL per i dipendenti dalle imprese artigiane del settore Alimentare e della Panificazione.

Ai soli lavoratori in forza al 23/2/2017 spetta un importo forfetario “Una tantum” pari ad euro 150 lordi, suddivisibile in quote mensili, o frazioni, in relazione alla durata del rapporto nel periodo interessato. La seconda e ultima tranche pari ad euro 75 spetta con la retribuzione del mese di maggio 2018.
Agli apprendisti sarà erogato a titolo di “Una tantum” l’importo di cui sopra nella misura del 70% con le medesime decorrenze sopra stabilite.
L’importo di “Una tantum” sarà inoltre ridotto proporzionalmente per i casi di servizio militare, assenza facoltativa “post-partum”, part-time, sospensioni per mancanza di lavoro concordate.
L’importo dell”‘Una tantum” è stato quantificato considerando in esso anche i riflessi sugli istituti di retribuzione diretta ed indiretta, di origine legale o contrattuale, ed è quindi comprensivo degli stessi.