IVASS: contributo 2019


Il MEF con decreto 9 agosto 2019 ha fissato la misura e la modalità di versamento all’Istituto di vigilanza sulle assicurazioni del contributo di vigilanza dovuto per l’anno 2019 dagli intermediari di assicurazione e riassicurazione e del contributo a carico di coloro che intendono svolgere la prova di idoneità per la sessione d’esame 2019.

La misura del contributo di vigilanza dovuto per l’anno 2019 all’IVASS dagli intermediari di assicurazione e riassicurazione iscritti al registro unico è determinata come segue:
a) Sezione A – agenti di assicurazione:
persone fisiche: euro 47,00;
persone giuridiche: euro 270,00.
b) Sezione B – broker:
persone fisiche: euro 47,00;
persone giuridiche: euro 270,00.
c) Sezione C:
produttori diretti: euro 18,00.
d) Sezione D – banche, intermediari finanziari, SIM e Poste italiane:
banche con raccolta premi pari o superiore a cento milioni di euro e Poste italiane: euro 10.000,00;
banche con raccolta premi da 1 a 99,9 milioni di euro: euro 8.170,00;
banche con raccolta premi inferiore a un milione di euro, intermediari finanziari e SIM: euro 2.760,00.
Sono tenuti al pagamento del contributo di vigilanza i soggetti che risultano iscritti nel registro unico intermediari alla data del 30 maggio 2019.
La misura del contributo dovuto all’IVASS da coloro che intendono svolgere la prova di idoneità per la sessione d’esame 2019, è stabilito nella misura di settanta euro.
I contributi sono versati sulla base di apposito provvedimento dell’IVASS concernente le modalità ed i termini di versamento.